... Nelle molte giornate del cammino da effettuare, ve ne saranno di radiose e di necessariamente in ombra ed è principalmente in queste che il pubblico dovrà farse maggiormente sentire vicino agli atleti. Il campionato non si arresta né alla terza, né alla quarta domenica [...] quindi: avere fermamente fiducia! La vittoria, ne siamo certi, bacerà ripetutamente il nostro vessillo... Luigi Ridolfi

venerdì 26 febbraio 2010

m'è venuta voglia di comprarmi un righello..

..fuori Santana, Gilardino, Vargas, Natali, Gamberini e Mutu... allora mi sono immaginato Masi, Babacar, Carraro, Ljajic, keirrison e gli altri quindici reduci dal furto di mercoledì ancora abili per affrontare degnamente i prossimi novanta minuti che appaiono purtroppo già con un copione scritto e approvato da chi comanda la baracca.. perchè è inutile nasconderselo.. è un pò come la Mafia.. morto un Papa se ne fa un altro.. e allora preso Riina il sistema non è certo finito con lui.. c'ha pensato Provenzano a prendere il suo posto.. perchè non posso immaginarmi il passaggio di testimone pure tra Moggi e Galliani? forse solo ed esclusivamente perchè già prima di Moggi c'era il dottor Galliani a manovrare, pianificare, scegliere, preferire e decidere risultati, arbitri, vincitori e vinti di questo bel campionato di Serie A TIM.. il più bel campionato del mondo.. dove chi vince ha sempre ragione.. ma soprattutto se lo merita.. vorrei sapere chi cazzo ci invidia..

Ecco.. allora.. proviamoci lo stesso a stravolgere piani e nefandezze dei soliti noti... e che Al Pacino si impossessi per quattro minuti e ventuno secondi del mister.. e che i ragazzi si trasformino per novanta minuti in arditi, furiosi, coraggiosi e valorosi calcianti..

"Godi Fiorenza, poichè sè sì grande che per mare e per terra batti l'ali e per lo 'nferno tuo nome si spande"

video

Nessun commento:

Posta un commento