... Nelle molte giornate del cammino da effettuare, ve ne saranno di radiose e di necessariamente in ombra ed è principalmente in queste che il pubblico dovrà farse maggiormente sentire vicino agli atleti. Il campionato non si arresta né alla terza, né alla quarta domenica [...] quindi: avere fermamente fiducia! La vittoria, ne siamo certi, bacerà ripetutamente il nostro vessillo... Luigi Ridolfi

lunedì 21 luglio 2008

La gastronoma e Samuele che trasloca..

che dire.. ci son cose che ti capitano così.. senza che te ne accorgi sei già a riprenderle perchè probabilmente lo spirito blogger si è impossessato di te senza che tu lo sappia.. e appena mi son visto parare davanti.. anzi meglio.. dietro il banco.. questa splendida Gastromana.. non ho resistito.. Visto Marco che lavoro diventa tutta agghindata? sei sempre sicuro? insomma.. non è proprio un fiorellino.. cmq gliè simpatica la ragazza.. ps: la carta d'identità con la quale mi son accaparrato la fiesole me la son ritrovata a metà tra le mani.. non è colpa mia se la lavi coì giubbotino di jeans tesoro..

video

capitolo "indò torna di casa lo Sgobbi?"

ore 12.00.. la gente seria è al mare.. noi a lavorare per loro.. bottega semideserta.. idea: Fiorentina-Barcellona.. cominciamo a respirare un pò d'aria seria d'Europa anche se siamo a fine Luglio.. l'astinenza si fa sentire e quest'amichevole casca a fagiolo per tanti motivi.. la Fiorentina la mia droga.. il tabacchino col ticketone il mio sert.. l'amichevole il mio metadone.. squillo a Samu che vado a comprare il biglietto.. l'Erika idem.. rimbalzo al tabacchino perchè ci vuole il documento originale.. l'Erika me lo lascia al centralino dell'Iper.. Samu so che sta lavorando sulla casa nuova li in zona Novoli-Peretola-Quaracchi forse.. vicino.. "senti Samu, la fava del tabacchino m'ha chiesto il documento originale mica sei in..." - "si, son all'Ikea, vieni, vieni, vieni, vieni vai.." mi dirigo diligente verso questo pranzo-trasloco da incubo con l'innocenza di chi ha appena detto al proprio direttore "compro i biglietti e rientro.. mah.. mezz'ora al massimo..".. Per la serie c'importa una sega del trasporto gratuito a casa il buon Samu ha noleggiato un furgoncino dello sconosciuto Massimo Rent-a-Car.. e caricata "MONTATA" perchè d'esposizione la cucina ci siamo diretti verso Sgobbi House.. ore 13,00.. una landa desolata davanti a noi.. ruspe ancora in movimento.. mancavano solo quei ruzzoli che si vedono passare ogni tanto nei film western.. nella nuovissima zona completamente disabitata riecheggiavano solo i nostri battiti cardiaci in un tragico aumento anaerobico da esplosione immediata non controllata.. la palazzina conta di tre piani.. e ovviamente il buon Samu sta al terzo.. appartamentino-scannatoio privo di mobilia.. ore 14,30 la cucina è quasi completa al terzo piano.. rimangono a piano terra due mobili alti come Materazzi che, gioia immensa, non entrano in ascensore.. Samu ha la camicia azzurrina di Carrefour, adattissima per i traslochi, che cangia colore verso un sudatissimo blu scuro.. io mi sento che se fossero stati tre i mobili da portar su avremmo ridisegnato la cucina con due e dato fuoco al terzo.. le tre rampe sembrano non finire mai.. il duetto di montatori falliti barcolla sulla terza rampa ansimando come quando accenni la corsettina per il ritardo accumulato e l'età ti urla dietro che non ce la puoi fare.. riaccompagno Samu a Campi dalla morosa e mi dirigo verso la bottega accumulando un ritardo di 4 ore sulla tabella promessa al direttore.. fortuna che la gente seria è al mare.. e la bottega è ancora semideserta.. i biglietti per la cronaca li ho comprati la sera a Sesto verso le 20,00..

Nessun commento:

Posta un commento